Significato della parola Yoga

Se chiediamo a qualcuno il significato della parola yoga, possiamo ricevere differenti risposte, interpretazioni e significati. Qualcuna coinciderà, altre saranno simili, altre ancora divergeranno. Per comprendere cosa sia lo Yoga, dobbiamo innanzitutto aver chiara la differenza tra il risultato ed il processo attraverso cui raggiungerlo. Yoga è esattamente questo, il processo, i metodi, i sistemi per disvelare l’Uno. La risposta che più frequentemente ci viene offerta è che Yoga è unione. Unione fra materia e spirito, fra il sé individuale e l’assoluto, fra finito ed infinito. Se Yoga fosse unione, implicitamente significherebbe che c’è una separazione da reintegrare. Ciò è in contraddizione con l’idea stessa di assoluto e infinito, che non contempla limiti e mancanze e pertanto non può contenere in sé divisioni. Esiste invece una frammentazione nella percezione, che testimonia la relatività del sé individuale e la sua inadeguatezza nel cogliere la totalità. È come un difetto visivo che ci permette di vedere una parte e non il tutto di quello che ci circonda. Siamo vincolati all’illusione, Maya, dovuta alla realtà distorta e filtrata attraverso i sensi, strumenti inadeguati a cogliere la totalità dell’uno, Brahman.

Jiva è il sè individuale, soggettivo. Parmatma è il Sè supremo, l’Assoluto, Brahman.
La strada prevede la liberazione (Moksha) dall’ignoranza, una sorta di ritorno alla nostra natura di origine: non quindi l’apprendimento di qualcosa di nuovo, che prima non avevamo, ma la liberazione dall’ignoranza che è causa dell’illusoria frammentazione dell’Uno. Yoga è quindi l’insieme dei metodi che ci libera dall’impossibilità di cogliere e vivere la totalità dell’Uno. 

Questo processo di auto-realizzazione si può compiere attraverso vari metodi, sistemi e pratiche che compongono lo yoga e che, con la pratica costante, aumentano il grado di coscienza delle parti che costituiscono il nostro essere. Manifestandosi nella concretezza delle attività della vita, la coscienza stessa si esprimerà in noi attraverso desideri, attività e relazioni volte al progresso comune, alla felicità, al benessere e all’evoluzione della società in cui viviamo.

Maria F. Rummele